L’ALIMENTAZIONE

A TAVOLA

L’alimentazione nella persona anziana è un processo complesso, che coinvolge aspetti medici, nutrizionali, psicologici, relazionali e sociali.
Particolare cura è pertanto rivolta a questo aspetto, affinché il piacere della buona tavola, unito ad un piano alimentare equilibrato e personalizzato, contribuisca efficacemente al mantenimento dello stato di salute e al benessere dell’ospite.

I pasti sono preparati giornalmente da personale qualificato, utilizzando generi alimentari FRESCHI e PRODOTTI DI STAGIONE.
Non viene fatto alcun uso di alimenti precotti o preconfezionati.


Spesso si propongono i piatti tipici delle tradizioni locali, soprattutto in occasione di feste o ricorrenze, al fine di mantenere vivo il rapporto con la realtà e con la propria identità familiare e sociale.
Oltre ai menù di base, divisi in menù estivi e menù invernali, la Casa Famiglia è in grado di offrire a quegli ospiti che, per ragioni sanitarie, necessitano di un particolare regime dietetico, menù personalizzati.
Tali diete particolari sono predisposte dal dietista su indicazione del medico.

Menù tipo:

  • Colazione
    tè, caffè, caffelatte, pane, marmellate, miele, biscotti secchi,
  • Pranzo e cena
    primo piatto – un piatto del giorno più alternative fisse: riso al burro, passato di verdura e carne/pasta o pastina in brodo/semolino
    secondo piatto – un piatto del giorno più alternative fisse: bollito di manzo o pollo/affettati misti/formaggi misti
    contorni – verdura cruda di stagione/verdura cotta all’olio/purea di patate/insalate
    frutta e dessert – frutta fresca di stagione/frutta sciroppata/frutta cotta/budino
  • Bevande
     acqua minerale naturale e gassata/un quarto di vino bianco o rosso

Il giorno del compleanno del Residente la famiglia è invitata a pranzo nella struttura per festeggiare.
Per l’evento viene allestita una tavola personalizzata in un salone riservato ( sempre nel rispetto delle norme sanitarie vigenti) un’occasione per coinvolgere i familiari nella vita in Casa Famiglia e permettere all’ospite di celebrare una giornata speciale con i propri cari.


Progetto “STAR BENE A TAVOLA”

Il poeta Lord Byron afferma, a ragione, che “la felicità dell’uomo dipende molto dal pranzo”.
Alimentarsi per i residenti di Casa Famiglia non significa solo acquisire sostanze che consentano di mantenersi in vita ma, anche principalmente, provare piacere e benessere, identificarsi e sentirsi parte della Casa in cui vivono. È da questa considerazione che è nata l’idea di aiutare il personale di Casa Famiglia a migliorare sempre di più il rapporto e il servizio agli anziani. Prende così forma il progetto “Star bene a tavola”, che prosegue e si evolve ormai da anni. Una combinazione di fattori estetici, funzionali e di lavoro di squadra per la preparazione, la distribuzione e l’assistenza a tavola.
Nel progetto vengono coinvolte tutte le Case Famiglia di Sodalitas e di Fondazione Mantovani.
Ognuna porta esperienze e suggerimenti atti a rendere il momento della “tavola” piacevole e famigliare.

Il periodo che abbiamo vissuto in relazione alla pandemia ha determinato  da parte nostra un maggiore impegno di risorse e una particolare attenzione al trattamento nutrizionale degli anziani per supportare il sistema immunitario e la capacità dell’organismo di rispondere agli agenti esterni quali le infezioni da virus.